Museo d'Arte Cinese ed Etnografico  ●  Missionari Saveriani  - V.le S. Martino, 8  -  43123 Parma  ●  0521-257.337

Un Grazie dalla Leggenda di Malin Kungang

Maria Caruso

 

Maria Caruso, presidente di Silentia Lunae, alla Mostra di oggetti Indonesiani ed Indiani
Maria Caruso di Silentia Lunae, alla Mostra

I miei sentiti e sinceri ringraziamenti per tutto il supporto dato all'iniziativa "La leggenda di Malin Kungang". Sia la mostra con la sua inaugurazione al Museo d'Arte Cinese che lo spettacolo in Galleria Nazionale sono stati momenti culturali a mio parere molto belli e penso graditi dal pubblico.

Certamente tutta l'organizzazione ha richiesto un grande lavoro da parte delle associazioni, e noto con molto piacere che tra Silentia Lunae e le Comunità Indonesiana e Indiana ed Ensemble Gulli si è formato un ottimo rapporto di amicizia e di lavoro, per cui siamo molto contenti di aver avuto la possibilità attraverso la Settimana del migrante, di far conoscere un po' della storia, arte, leggenda tra Oriente e Occidente, e far riflettere sul tema dell'immigrazione attraverso la mediazione di uno spettacolo/concerto.

Ringrazio quindi la Provincia, e l'Assessore Saccani, soprattutto perché noi siamo riusciti a partecipare proprio grazie all'ampliamento dei fondi, così fortemente voluto. Ringrazio tutta la Soprintendenza, la Dott. Utili, la Dott. Campanini, la Dott. De Libero, e tutte le persone che ci hanno accolto e dato supporto logistico durante tutto il progetto, per la grande apertura verso noi piccole associazioni, permettendoci di portare lo spettacolo in un luogo estremamente significativo.

Ringrazio i Padri Saveriani che ci hanno permesso di esporre al Museo d'Arte Cinese ed Etnografico gli oggetti indonesiani e indiani, per la loro generosità nell'accogliere e dare una mano concretamente al fine della buona riuscita dell'iniziativa. Un grazie particolare anche a Padre Andrea Grossi della Comunità Francescana della SS. Annunziata per il prestito delle teche e pedana per il sitar.

A tutti i musicisti, gli attori, i bambini e le famiglie che hanno partecipato lavorando assieme con grande professionalità e in tempi così ristretti, e ai presidenti delle associazioni del progetto, un grande grazie e un abbraccio: in particolare, ai bambini, che hanno preso con molta serietà questo impegno, dimostrando di saper reggere una performance di tutto rispetto.

Un saluto a tutti, sperando di rivedervi presto per qualche altro bel progetto condiviso.


Mostra: la leggenda di Malin Kundang al Museo d'arte cinese ed etnografico