Museo d'Arte Cinese ed Etnografico  ●  Missionari Saveriani  - V.le S. Martino, 8  -  43123 Parma  ●  0521-257.337

Religiosità Popolare

 

Collana del Secolo XIX
Collana del Secolo XIX

Mentre la ceramica, scrittura e pittura cinese danno un quadro del clima culturale, politico, sociale ed economico delle singole epoche e del loro sviluppo, le espressioni della religiosità popolare, molto ben rappresentate nel Museo, esprimono soprattutto la mentalità del popolo che l’hanno prodotte. È una concezione del mondo, formata in quel contesto culturale di cui è parte inscindibile il patrimonio di idee e di sentimenti che noi occidentali chiamiamo religione o religiosità.

Accanto alle credenze e pratiche religiose insegnate dalle grandi religioni (Taoismo, Confucianesimo, e Buddismo), in Cina è sempre esistita una “religiosità popolare” con un grande assortimento di usanze e divinità legate a luoghi particolari, personaggi storici deificati.

La collezione del museo documenta diverse iconografie popolari di Guanyin: una statuetta di porcellana la vede rappresentata con il caratteristico attributo del fiore di loto; due statuine di legno la raffigurano nelle sembianze di Guanyin “elargitrice di figli” e Guanyin “con il cestino del pesce”.

Alla religione popolare può invece essere ascritto Guangdi (o Guanyu), venerato anche dalla tradizione taoista.

 

Religiosità Popolare